Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Venezia

ODCEC di Venezia

TIROCINIO – tirocinio estero

Per i tirocini iniziati DOPO il 16 agosto 2012 (il 15 agosto 2012 è entrato in vigore il DPR 137/2012)

L’articolo 6 del DPR 7 agosto 2012, n. 137 “Regolamento recante riforma degli ordinamenti professionali in attuazione dell’articolo 3, comma 5, del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n. 148” prevede che il tirocinio possa essere svolto, in misura non superiore a sei mesi, presso enti o professionisti di altri Paesi con titolo equivalente e abilitati all’esercizio della professione.

 

Per i tirocini iniziati PRIMA del 16 agosto 2012 (il 15 agosto 2012 è entrato in vigore il DPR 137/2012)

Ai sensi dell’art. 4 del DM 143/2009 (Regolamento del tirocinio professionale) la frequenza presso lo studio del dominus può essere sostituita per un periodo unico ed ininterrotto, non superiore a sei mesi, dalla frequenza, nel territorio di uno stato membro dell’Unione Europea, presso un soggetto abilitato all’esercizio di professioni equiparate a quella di dottore commercialista e di esperto contabile.

pdf Elenco titoli e organismi professionali per tirocinio estero

Non è considerata valida la frequenza ad un corso estero, prevista dal precedente Regolamento (DM 327/1995).

Per svolgere un periodo di tirocinio all’estero, il tirocinante deve inoltrare all’Ordine preventiva richiesta di autorizzazione, accompagnata dal parere favorevole del dominus presso il quale sta svolgendo il tirocinio. Nell’istanza, il tirocinante deve comunicare all’Ordine la data di inizio e specificare i riferimenti del soggetto abilitato presso il quale si intende svolgere il tirocinio estero.

Tale periodo (il cui limite massimo è un semestre, unico ed ininterotto) sostituisce la frequenza nello studio.

Al temine del periodo di tirocinio all’estero, il tirocinante dovrà produrre all’Ordine di appartenenza una certificazione rilasciata dal professionista estero.

Rif. art. 6 co. 4 DPR 137/2012 – art. 42 D.Lgs. 139/2005 – art. 4 DM 143/2009 – Inf. CNDCEC 48/10 del 27.07.2010;